San Marino, PDCS: dialogo internazionale per la concordia tra i popoli
PDF Stampa
Mercoledì 14 Gennaio 2015

 

SAN MARINO - La manifestazione a Parigi, mantiene vivo il dolore e la drammaticità del gravissimo attacco terroristico di mercoledì scorso alla redazione di Charlie Hebdo, da parte alcuni esponenti facenti capo ad ISIS.

Il Partito Democratico Cristiano Sammarinese rimarcando la propria condanna per tali fatti ed esprimendo solidarietà alle famiglie delle vittime, desidera accogliere l'invito di Papa Francesco, rivolto a tutti gli uomini, ad estirpare ogni forma di odio ed all'esercizio di una responsabilità comune nella ricerca di motivi di incontro con ogni uomo, qualunque sia la propria cultura e religione.

La riflessione del Pontefice al corpo diplomatico della Santa Sede, in cui ha affermato che il fondamentalismo religioso, "prima ancora di scartare gli esseri umani perpetrando orrendi massacri, rifiuta Dio stesso, relegandolo a un mero pretesto ideologico" e di fronte al quale "occorre una risposta unanime che, nel quadro del diritto internazionale, fermi il dilagare delle violenze, ristabilisca la concordia e risani le profonde ferite che il succedersi dei conflitti ha provocato" esige una risposta immediata da parte dei singoli Governi, e del nostro Governo, attraverso iniziative concrete di pace.

In tal senso, il Partito Democratico Cristiano Sammarinese intende sollecitare il Governo affinché sempre maggiore sia l'attenzione del nostro Piccolo Stato verso le situazioni di conflitto che coinvolgono le varie nazioni del pianeta, e desidera riaffermare il proprio impegno politico-sociale a favore del rispetto e della valorizzazione dell'autentica dimensione religiosa dell'essere umano per la convivenza tra i popoli, quale fondamento di unità e non di divisione.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online