Ente Cassa Faetano, assemblea dei soci: sostenuti 423 progetti per 1 milione di euro
PDF Stampa
Martedì 14 Febbraio 2017

 

SAN MARINO - Domenica 12 febbraio si è svolta con grande partecipazione l'Assemblea dei Soci dedicata al quinto triennio di attività dell'Ente Cassa di Faetano – fondazione della Banca di San Marino, con lo scopo di tracciare un quadro complessivo dell'attività svolta dall'Ente dal 2014 al 2016, tracciare un bilancio della vita dell'istituzione, insieme al rinnovo delle cariche sociali. L'assemblea arriva al termine di un triennio che vede il nostro sistema paese ancora segnato da grandi difficoltà, di fronte alle quali nessuna contromisura ha portato effetti sostanziali.

La relazione del Consiglio di Amministrazione, esposta dal Presidente Maurizio Zanotti, ha e ripercorso la cisi internazionale e i riflessi su san marino e il suo sistema bancario ed ha presentato un piano di contenimento dei costi per il prossimo triennio che consentano all'Ente di garantire una presenza a fianco delle realtà del territorio che sostiene da sempre.

Ma l'Assemblea è anche e soprattutto l'occasione per fare il punto sull'attività a favore del Paese di questi ultimi tre anni: sono ben 423 progetti sostenuti, per un investimento di oltre 1 milione di euro, di cui 419.230 nel settore Arte, cultura e istruzione, 156.830 al settore sportivo e ricreativo e 146.250 ad Enti umanitari e religiosi. "Di quanto fatto - ha ricordato ai Soci il Presidente Zanotti - dobbiamo tutti essere orgogliosi. Non l'abbiamo fatto per noi, non l'abbiamo fatto per calcolo o con secondi fini. L'abbiamo fatto per il nostro Paese, per favorirne la crescita sociale e culturale e per sostenere lo sforzo della sua parte migliore: quella composta di persone che si spendono con generosità e passione per il bene comune. Abbiamo adempiuto così alla nostra mission istituzionale e così facendo abbiamo anche consentito alla nostra banca di essere veramente una banca differente." Le risorse investite hanno supportato l'attività di tante realtà associative che sono il vanto d San Marino e che contribuiscono i vari modi a rendere la nostra Repubblica più viva e più umana consolidando la coesione sociale, lo sforzo educativo nei confronti delle nuove generazioni e supportando le fasce più deboli della popolazione.

Tra i progetti promossi direttamente dall'Ente spiccano sicuramente:

> la prestigiosa collana Storia dei Castelli della Repubblica di San Marino che nel triennio ha esplorato Domagnano, Serravalle e Borgo Maggiore e che si è ormai già affermata come una pietra miliare della letteratura storica sul nostro paese;

> Il Fondo per l'Eccellenza Sammarinese, un investimento sul futuro di San Marino che passa dall'alta formazione all'estero dei nostri giovani, e che ha permesso tra il 2014 e il 2016 di supportare 10 studenti sammarinesi;

> La vivace attività del Salotto di Villa Manzoni dove da tre anni si alternano ospiti di fama internazionale, autori italiani affermati ed emergenti insieme ad ospiti sammarinesi che ogni volta fanno luce su interessanti aspetti della storia del nostro Paese.

Tra i progetti terzi una menzione particolare meritano:

> San Marino per tutti - Accoglienza senza barriere, per lo sviluppo del turismo accessibile, che ha meritato al Titano l'inserimento tra le mete di eccellenza del Progetto Eden e sta contribuendo in maniera profonda all'abbattimento delle barriere architettoniche nel sito Unesco;

> San Marino a.D. 1463 - Progetto Guaita che vede protagonisti i Fanciulli della Corte di Olnano e la Compagnia dell'Istrice in una rievocazione storica della vita medievale nella Prima Torre, nella quale vengono coinvolti anche tantissimi giovani che da un lato approfondiscono la storia sammarinese e dall'altro imparano ad accogliere turisti di ogni nazionalità, un impegno riconosciuto come Stage dall'Alma Mater Studiorum di Bologna.

Entrambi i progetti hanno riscosso un grandissimo apprezzamento a livello internazionale.

A questi si aggiungono tanti interventi dedicati alla persona, dai progetti in ambito educativo a quelli a carattere assistenziale e sanitario fino a quelli umanitari dentro e fuori confine. Particolarmente significativi i sostegni alla Colonia della Verna, Attivamente, Associazione Oncologica Sammarinese ed Operazione Colomba della Ass. Papa Giovanni XXIII.

Grande attenzione è stata riservata anche all'esperienza sportiva - alla quale l'Ente attribuisce un grande potenziale educativo e sociale e a tutti quegli eventi grandi o piccoli espressione della sensibilità e delle tradizioni delle comunità dei singoli Castelli.

 

L'assemblea dei Soci è stata chiamata anche a rinnovare le cariche sociali. Al termine delle votazioni gli organi risultano così composti:

Presidente: Zanotti Maurizio

Consiglio di Amministrazione: riconfermati i Consiglieri Benedettini Flavio, Conti Marco, Della Valle Pier Marino, Gennari Stefano, Guidi Roberto e Ugolini Agostino, a cui si aggiungono oggi Zanotti Marino e Bartoletti Federico.

Collegio Sindacale: riconfermati Grossi Marinella, Maiani Donato e Stacchini Ruggero.

Nei saluti conclusivi il Presidente Zanotti ha infine ricordato come "ci aspetta un triennio importante, quello che ci proietta verso il traguardo ormai prossimo del centenario della Cassa Rurale!".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online