Università di San Marino e poltrona Frau insieme per “educare alla creatività”
PDF Stampa
Venerdì 03 Marzo 2017

 

"Un utile scambio fra la quotidianità di un'azienda e la freschezza di uno studente preparato". E' quanto accade grazie alla partnership che unisce i Corsi di Laurea in Design dell'Università degli Studi della Repubblica di San Marino e l'azienda Poltrona Frau, leader internazionale nel settore dell'arredamento di alta gamma, grazie all'attivazione di stage che offrono agli studenti l'opportunità di entrare in contatto con una delle più quotate realtà produttrici di divani, mobili, sedie e non solo.

L'iniziativa rientra nella cornice di una più ampia attività di tirocini che, dal 2008 a oggi, ha coinvolto nell'esperienza formativa e lavorativa oltre 600 studenti e più di 200 aziende. Fra queste un ruolo di primo piano è rivestito da Poltrona Frau, dalla quale il responsabile Product Marketing & Communication, Graziano Marzioni, risponde ad alcune domande offrendo un'anteprima degli Open Day con cui il 17 e 18 marzo prossimi l'Università di San Marino presenterà i suoi Corsi di Laurea in Design a potenziali matricole e curiosi. A loro, durante la due giorni 'a porte aperte', verranno descritti tutti gli aspetti che caratterizzano l'esperienza di chi studia sul Titano, comprese le opportunità di tirocinio in aziende sammarinesi, italiane ed estere.

 

Che esperienza offre Poltrona Frau agli stagisti?


"Gli studenti vengono innanzitutto informati sulla storia, i valori, la lavorazione e gli standard di comunicazione del brand attraverso la partecipazione ai training interni. Poi, con l'affiancamento al nostro grafico interno e in relazione con lo studio esterno che ci segue, vengono coinvolti sui vari progetti. È nostra abitudine chiedere ai ragazzi di formulare delle loro proposte e dare punti di vista approfittando di una visione più distaccata dell'azienda, anche per spronare la loro creatività. In più occasioni, in questo modo, sono arrivate idee utili che sono state sviluppate".

 

Quali dinamiche si creano fra lo staff dell'azienda e gli studenti?


"Si è creato un ottimo rapporto interpersonale e un generale coinvolgimento nelle attività aziendali, così da offrire una dimensione del lavoro, degli obiettivi e delle procedure interne. Si è cercato e ottenuto di 'educare' alla creatività, non fine a se stessa ma funzionale ai progetti assegnati".

 

Come valutate la preparazione degli studenti dell'Ateneo sammarinese?


"È buona e a 360°, con una positiva dose di consapevolezza del mondo del lavoro e delle sue regole. Certo, con l'esperienza la presentazione delle loro idee, ovvero la 'vendita' attraverso presentazioni agli interlocutori delle proprie proposte, potrà divenire più efficace e accattivante".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online