In arrivo ulteriori misure restrittive per contrastare la pandemia Covid-19
PDF Stampa
Martedì 24 Novembre 2020

 

SAN MARINO - Il Segretario di Stato per il Lavoro Teodoro Lonfernini, il Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati e il Segretario di Stato per l'Industria, l'Artigianato e il Commercio Fabio Righi hanno incontrato oggi la stampa per un aggiornamento relativo ai temi trattati nell'incontro del Congresso di Stato di ieri cogliendo l'occasione per fare il punto sull'emergenza sanitaria e sulla visita del Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri della Repubblica Italiana Ivan Scalfarotto in corso in queste ore.

Teodoro Lonfernini (Segretario di Stato per il Lavoro): "Il Congresso di Stato intende aggiornare la stampa e quindi i cittadini su quanto discusso nel Congresso di Stato di ieri, sulla visita in corso da parte del Sottosegretario On.le Ivan Scalfarotto e sulla necessità di intervenire con ulteriori misure restrittive per contrastare la Pandemia Covid-19.

La visita di questi giorni dell'On.le Ivan Scalfarotto fa seguito all'incontro bilaterale con il Ministro per gli Affari Esteri Luigi Di Maio di alcune settimane fa a Roma, il Sottosegretario è stato incaricato di presiedere il tavolo politico bilaterale Italia-San Marino che ha l'obiettivo di discutere le tante questioni di carattere politico e istituzionale ancora aperte fra i due Paesi. I dossier, come è noto, sono particolarmente importanti ma su alcune partite confidiamo di giungere proprio in queste ore alla conclusione. Tra i temi principali quello delle frequenze radio-tv e quello dell'approvvigionamento energetico oltre all'importante capitolo relativo al percorso per l'ottenimento di un finanziamento che la nostra Repubblica è in procinto di richiedere e per il quale l'Italia svolge un ruolo di affiancamento. Altri numerosi temi verranno discussi e nei prossimi giorni i lavori saranno illustrati dal collega Luca Beccari.

Il Congresso di Stato ha avviato il confronto sul bilancio elaborando alcuni dati che verranno presentati in prima lettura. Bilancio che necessità di un lavoro sinergico con tutte le parti economiche e sociali del Paese. Dobbiamo essere realistici sulle criticità e programmare nella direzione di correggere i problemi migliorando la situazione. Il lavoro proseguirà in maniera serrata con gli incontri con tutte le Segreterie di Stato perché parta da li un accurato testo da portare in aula poi continuerà con gli incontri con maggioranza, opposizione, sindacati e categorie economiche. Dovremo mantenere grande equilibrio, sarà un lavoro impegnativo.

Relativamente alle misure per il contrasto al Covid-19 sono in corso riunioni con le autorità sanitarie con l'obiettivo di aumentare le restrizioni per tutelare la salute delle persone e l'operatività del nostro Ospedale facendo in modo che tutta l'attività possa proseguire nonostante l'emergenza. Serviranno piccoli accorgimenti che ci consentano di tutelare contemporaneamente la salute delle persone e l'attività economica. Stiamo lavorando per ridurre il numero delle presenze all'interno delle attività di ristorazione continuando a tenerle aperte ma prevedendo al massimo tavoli da 4 persone e riducendo la durata della permanenza nei locali e aumentando la distanza minima fra le sedute. Dovremo ragionare sulla chiusura degli spogliatoi degli impianti sportivi, anche in questo caso l'obiettivo è quello di continuare a garantire la possibilità di allenarsi individualmente ma purtroppo senza l'uso degli spogliatoi. Crediamo inoltre servano limitazioni all'uso dei mezzi pubblici, in particolare per quanto riguarda il trasporto scolastico. Per cui dobbiamo prevedere interventi in tal senso. Aumenteremo gli obblighi per quanto riguarda l'uso dei dispositivi di protezione, anche all'esterno. La decisione più importante dovremo prenderla relativamente all'attività scolastica. Tutte queste misure rientreranno in un nuovo decreto che uscirà appena possibile.

Garantiamo ai nostri concittadini la volontà di tutto il Congresso di Stato di agire in maniera coordinata e condivisa nell'interesse del futuro del nostro Paese che dobbiamo disegnare senza clamori di parte. Ecco perché, torno a parlare di bilancio, invito anche le forze di opposizione a non puntare il dito, non siamo nella condizione di fare scelte scellerate, non siamo sprovveduti e non siamo incapaci come intendono dipingerci. Se l'emissione dei titoli di Stato è stata rimandata è perché si è valutato non fosse il periodo più indicato per muoversi in quella direzione, contemporaneamente abbiamo quindi scelto la strada, individuata da tempo come valida alternativa, verso il prestito ponte da parte di un player privato".

Federico Pedini Amati (Segretario di Stato per il Turismo): "Siamo intenzionati a fermare gli eventi ma proseguiremo con l'allestimento del Natale delle Meraviglie che al momento è confermato. In considerazione delle indicazioni che ci arrivano dal personale sanitario relativamente al minor rischio contagio per le manifestazioni all'esterno proseguiamo con i lavori di preparazione, ciò non significa che, qualora servisse, non adegueremo le nostre scelte all'emergenza, come per altro abbiamo già abbondantemente fatto tagliando sul programma iniziale. Da qui ai prossimi 15 giorni monitoreremo la situazione e se la stessa dovesse peggiorare prenderemo decisioni differenti. Per ora l'allestimento del Natale delle Meraviglie prosegue, anche perché appare ovvio che, se decidiamo di confermare l'appuntamento, dobbiamo avere tutto pronto e in sicurezza per tempo. Da Segretario di Stato per il Turismo auspico che il Natale si possa fare, in primis perché significherebbe che i numeri della Pandemia sono sotto controllo e poi perché vorrei che prendesse vita questo evento che, anche alla luce delle restrizioni imposte dall'Italia, sarà un evento di serenità e tradizione per i nostri concittadini".

Fabio Righi (Segretario di Stato per l'Industria, l'Artigianato e il Commercio): "Hanno già spiegato i miei colleghi quanta attenzione stiamo dedicando ai numeri dell'emergenza sanitaria, io vorrei solamente precisare che ad oggi non sono previsti provvedimenti di chiusura delle attività economiche ma sono invece previste ulteriori misure che hanno come obiettivo il contenimento dell'epidemia. Intendo sottolineare ancora una volta come il Congresso di Stato sia attendo ai numeri e agisca di conseguenza ai dati che giungono dalle autorità sanitarie. Ai cittadini chiediamo però di prestare attenzione all'utilizzo dei dispositivi di protezione e ai contatti non essenziali con persone che rientrano nella fascia a rischio riducendo quindi cene ed incontri anche fra le mura domestiche con anziani e soggetti definiti deboli.

Tornando ai temi discussi nell'ultimo Congresso di Stato confermo che è da considerare di estrema importanza la visita di questi giorni dell'On.le Ivan Scalfarotto e aggiungo, a quanto già detto dal collega Lonfernini che insieme al Sottosegretario parleremo anche di economia reale con l'obiettivo di stipulare accordi che siano di beneficio per le nostre attività economiche. E' piacevole poter definire il confronto con l'Italia pragmatico e strategico. Come detto la collocazione dei bond viene rimandata al 2021 mentre è confermato il finanziamento-ponte per far fronte alle necessità dell'economia del Paese. In Congresso stiamo inoltre lavorando per porre in essere una serie di misure che possano essere d'aiuto alle imprese e alle attività economiche, abbiamo prorogato i termini per il pagamento e la dilazione dei contributi e stiamo intervenendo sui requisiti esattoriali cercando di consentire a chi ha delle esposizioni di lavorare a seguito di accordi per il pagamento dilazionato. Il tavolo per le emergenze economiche prosegue la sua attività per intervenire in aiuto ai settori maggiormente colpiti, anche in questa direzione avremo presto delle proposte. Rispetto al bilancio invece vorrei precisare che non parleremo solamente di riduzioni e tagli ma anche di investimenti e riforme".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online