Un doppio tutto esaurito sul Titano per l'Elisir d'amore
PDF Stampa
Martedì 17 Novembre 2009

Doppio tutto esaurito al Teatro Titano nello scorso week end per la grande musica. Ma non poteva essere diversamente. Nell’ambito della Rassegna Musicale d’Autunno infatti era in programma l’opera buffa di Gaetano Donizetti L’Elisir d’amore, uno dei capolavori italiani, scelto come sempre con sagacia dal direttore artistico della Rassegna, il Maestro Augusto Ciavatta. E poi per l’occasione era stata riaperta la buca d’orchestra e anche le scenografie, elaborate per riportare il pubblico al bucolico paesaggio della campagna basca di inizio Novecento, hanno fatto decisamente la propria parte per appagare le attese del pubblico.
L’Elisir d’amore è stato portato in scena con la regia di Della Del Cherico e con scene di Antonio De Padova. Applausi a scena aperta per Julija Samsonova, già conosciuta a San Marino grazie al concorso lirico Renata Tebaldi e Gianluca Pasolini, alias Adina e Nemorino, i due protagonisti principali di questa immortale storia d’amore.

Gli esperti ci tengono a far notare che di particolare rilievo è stata l’interpretazione - impeccabile - di Pasolini di ‘Una furtiva lacrima’ e quella della Samsonova di ‘Prendi, per me sei libero’. Al di là degli altri protagonisti in scena (Victor Garcia Sierra nei panni del dottor Dulcamara, Costantino Finucci come Belcore, Rossana Cardia nei panni di Giannetta), meritano una menzione speciale il Coro Lirico Amintore Galli di Rimini, preparato da Matteo Salvemini, e l’orchestra, la Camerata del Titano, diretta per l’occasione non dal Maestro Ciavatta ma dal Maestro Gioele Muglialdo, che hanno saputo valorizzare degnamente una delle pagine più applaudite nella storia del melodramma italiano.

La Rassegna prosegue, il 22 novembre ore 16,30 presso la Galleria della Cassa di Risparmio di San Marino con il Trio Magritte ed un omaggio a Robert Schumann e al bicentenario della nascita. Si esibiranno La pianista Emanuela Piemonti, il violinista Francesco Senese, e il violoncellista Luca Franzetti.