Braga: Stabilizzato la situazione ma non siamo ancora fuori
PDF Stampa
Venerdì 20 Novembre 2009

San Marino Forum 2009 - 20 novembre - Intervento 3

 

L’introduzione del focus del San Marino Forum sullo scenario economico internazionale è affidata a Carlos Braga (World Bank, direttode dell’Economic Policy and Debt Department).
“Abbiamo stabilizzato la situazione – afferma Carlos Braga - ma non siamo ancora fuori”. Il dato esposto da Braga è semplice, nella sua complessità: il sistema ha toccato il punto più basso, c’è in corso una ripresa e si deve tenere conto dell’impatto in medio termine della situazione che si deve verificare.
“E’ interessante guardare le analogie con la crisi del 1929. E il raffronto ci induce a pensare che non vivremo una nuova grande depressione. La situazione è profondamente mutata rispetto ad allora, e poi ci sono state risposte importanti dai vari Paesi. Da qui al 2010 ci sarà una crescita della ripresa, ma continueremo ad essere ben al di sotto delle possibilità di crescita dei nostri Paesi. E questo significa disoccupazione, dovete saperlo. E allora Se siete ottimisti potete pensare che la crisi è qualcosa che ha inceppato il motore ma lo abbaiamo aggiustato, se siete pessimisti potete dire che l’impatto sulla crescita sarà a lunga scadenza”.
Braga punta poi sulla questione del debito. “In questa situazione siamo molto più sicuri di superare la tempesta per i paesi a basso reddito. Per i piccoli paesi sono rappresentati tra i paesi più indebitati, ed è un problema, soprattutto per i paesi che hanno beneficiato della cancellazione del debito. Qual è la situazione rispetto al debito? La situazione ci preoccupa perché questi paesi dipendono dagli aiuti, e la situazione degli aiuti non è positiva adesso. Soprattutto se la crisi si protrarrà”.
La situazione avrà implicazioni nella lotta contro la povertà, soprattutto negli stati più poveri. “Sarà questo il tema caldo per l’economia mondiale per il futuro”.