Basket, per la Riviera Solare col sereno arriva la crisetta
PDF Stampa
Lunedì 07 Dicembre 2009

Tsunami in vetta alla Legadue, la Riviera Solare viene letteralmente risucchiata. E dopo che la fuga solitaria è terminata alla nona giornata, oggi Rimini non è più al comando della classifica della seconda serie del basket tricolore.

Per i granchi di coach Sacco un bel bagno (forzato) d’umiltà: al 105 passa infatti la non trascendentale Snaidero Umile, questa volta più squadra rispetto ai riminesi, a dimostrare che se non si gioca concentrati al 100 per 100 il divario tecnico viene inesorabilmente annullato. Per Rimini una crisetta da non trascurare, che arriva fra l’altro proprio dopo aver appianato tutte le beghe societarie e messo finalmente sotto contratto Andrea Pecile.

Se proprio vogliamo identificare un momento topico, la partita al 105 è stata gettata alle ortiche a 10” dalla sirena, quando Bennerman ha avuto l’occasione di scoccare il tiro del possibile sorpasso (Rimini era a -2, 72-74) ma ha sparacchiato senza prendere neanche il ferro.
Male Scarone, malino il neo arrivato Pecile, ma coach Sacco più che sui singoli (tutti bocciati) punta il dito sulla prova del collettivo: “Prima di tutto viene lo spirito, senza il giusto atteggiamento purtroppo non si va da nessuna parte”, ha affermato a caldo a fine gara.
Come dargli torto?

 

Dicevamo della classifica. L’assembramento al vertice si è improvvisamente dipanato: adesso restano due sole squadre a guidare dall’alto dei 16 punti conquistati finora, Banco di Sardegna Sassari e Trenkwalder Reggio Emilia. I sardi hanno avuto vita abbastanza facile col fanalino di coda Scafati (95-82), gli emiliani sono usciti vittoriosi da Brindisi per un solo punto (71-72), con Boscagin che a 4 secondi dal gong realizza il libero decisivo (sbagliando il secondo, per il brivido finale). Anche la Prima Veroli come la Riviera Solare si stacca dal quartetto di regine, andando a perdere (fra l’altro nettamente) sul campo della Fastweb Casale (92-79).

 

LEGADUE, decima giornata

Risultati: Fileni Jesi – Nuova Pall. Pavia 87-78; AB Latina – Aget Imola 86-91; Enel Brindisi – Trenkwalder Reggio Emilia 71-72; Fastweb Casale – Prima Veroli 92-79; UCC Casalpusterlengo – Miro Radici Vigevano 77-74; Carmatic Pistoia – Umana Venezia 71-57; Riviera Solare Rimini – Snaidero Udine 72-76; Banco Sardegna Sassari – Bialetti Scafati 95-82.

Classifica: Banco di Sardegna Sassari e Trenkwalder Reggio Emilia 16; Riviera Solare e Prima Veroli 14; Aget Imola e Enel Brindisi 12; Fastweb Casale Monf., Snaidero Udine e Carmatic Pistoia 10; Fileni Jesi, Umana Venezia e Miro Radici Vigevano 8; AB Latina, Nuova Pall. Pavia e UCC Casalpusterlengo 6; Bialetti Scafati 4.