I Colts non sbagliano un colpo Tragedia per i Bengals, muore Henry
PDF Stampa
Venerdì 18 Dicembre 2009

Quattordicesima vittoria per Indianapolis, che aggiunge un altro scalpo alla propria cintura e prosegue nel suo record di vittorie consecutive in regular season, iniziato lo scorso anno: siamo giunti a quota 24. Ma ancora una volta è servita una super partita di Peyton Manning per riuscire a portare a casa il risultato.
Nell’anticipo che ha aperto il 15esimo turno di Nfl i Colts hanno regolato in trasferta i Jacksonville Jaguars con il punteggio di 35-31. Una partita combattuta fino agli ultimi secondi, con il punteggio perennemente in altalena decisa da un grande lancio di Manning per una grande ricezione di Reggie Wayne, che a 5’23” dalla sirena hanno completato un’azione da 65 yard. Negli ultimi 5 minuti i Jaguars hanno avuto ben due occasioni di ribaltare ancora il risultato, ma prima sono stati bloccati dalla difesa, poi l’ultimo disperato tentativo è terminato con un intercetto che ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti i tifosi dei Colts.
Dicevamo di Peyton Manning: dopo la prova non entusiasmante di domenica scorsa contro i Denver Broncos (3 intercetti), il qb di Indianapolis ha chiuso la serata con 23/30, 308 yard, 4 touchdown e 1 intercetto (ben più attribuibile al tight end Dallas Clark che a Manning).


LITIGA CON LA FIDANZATA E CADE DA PICK-UP, MUORE RICEVITORE DEI BENGALS

Una lite furibonda con la fidanzata e una caduta fatale dal pick.up a Charlotte, North Carolina. Chris Henry, giocatore dei Cincinnati Bengals, è morto in ospedale in ospedale dopo l'incidente avvenuto mentre alla guida del veicolo del mezzo c'era la sua compagna. L'atleta, 26 anni, si stava riprendendo da un infortunio, una frattura al braccio. Il diverbio con la fidanzata era cominciato a casa. Secondo i primi accertamenti la donna si era allontanata con il pick-up e l'atleta l'aveva raggiunta ed era saltato a bordo dal retro del mezzo cadendo sull'asfalto a circa 500 metri da casa. La compagna di Henry si chiama Loleini Tonga, i due hanno tre bambini e avevano deciso di sposarsi a marzo. Henry era nel roster di Cincinnati da cinque anni. In passato aveva avuto diversi problemi con le droghe leggere, era stato arrestato quattro volte e sospeso tre volte dall'Nfl.