Baseball: T&A San Marino derby finale da brividi con Rimini: dentro o fuori
PDF Stampa
Giovedì 22 Agosto 2013

La T&A San Marino di baseball si gioca il tutto per tutto nell’ultima sfida di regular season. Dentro o fuori dai play off, solo due vittorie su due partite garantiscono la qualificazione alla fase decisiva della stagione. Peccato solo che il tutto per tutto sia un derby, anzi il derby, la sfida contro i Pirati di Rimini, la capolista.

Questa sera, giovedì 22 agosto, alle ore 21, si gioca allo Stadio dei Pirati (diretta Rai Sport). Sabato a Serravalle si replica, il playall dell’ultima partita di regular season è previsto alle ore 20.30.

 

IL DESTINO NELLE PROPRIE MANI

La T&A ha il destino nelle proprie mani dicevamo, ma solo con due successi. In caso contrario non tutto è compromesso, ma occorrerà sperare nei passi falsi delle rivali, Parma e Nettuno. Attualmente T&A, Parma e Nettuno sono appaiate a 23 vinte e 11 perse, coi Titani ad avere la meglio in qualsiasi discorso di scontri diretti, che avvantaggiano il San Marino in caso di eventuale arrivo in parità.

 

PARLA IL MANAGER, DORIANO BINDI

“Sarà un derby e lo sappiamo, ma giunti a questo punto dobbiamo guardare esclusivamente a noi stessi e a cosa fare per vincere. Questa volta non si scappa”.

 

Servono due vittorie...

“Già, dobbiamo pensare solo a questo. Nettuno e Parma faranno lo stesso, baderanno alle loro partite, Non abbiamo proprio scelta, bisogna scendere in campo carichi fin dal primo minuto e cercare di portare a casa la partita”.

 

Nell'ultima partita, dopo quell'8-0 dopo due inning, sembrava fatta...

“Si erano realizzate tutte le premesse perché potessimo vincere la gara di Bologna ma non ce l'abbiamo fatta. È stato un duro colpo, ma dobbiamo superarlo. Lo spirito di questa settimana in allenamento è buono, dobbiamo solo trasferirlo alla partita”.


Come sta Cooper?

“Meglio, ma è un pezzo ormai che non lancia e rimane in dubbio. Decideremo all'ultimo se schierarlo o meno come rilievo”.


Quale sarà la rotazione dei pitcher?

“Magrane nella prima e Da Silva nella seconda, come sempre. Bittar? Sicuramente giocherà, stiamo a vedere in che modi e con che tempi. Se alternarlo a La Fera o meno. Anche le condizioni di Albanese sono da valutare fino all'ultimo momento”.


Quale sarà la chiave?

“In battuta nelle ultime settimane stiamo andando bene e contro Bologna nell'ultima partita lo abbiamo dimostrato. Al di là di questo, bisognerà esprimere il nostro massimo in ogni settore del gioco. Dare tutto, non ci sono alternative”.