Nfl, per Dallas e (soprattutto) 49ers una crisi che pare senza fine
PDF Stampa
Martedì 12 Ottobre 2010

Quinta giornata di Nfl all’insegna delle sorprese. Con almeno un paio di squadre che affondano in un grigiore senza fine.

Da chi partiamo? Probabilmente è il caso di cominciare con i campioni in carica, i New Orleans Saints: con un Drew Brees in confusione, praticamente irriconoscibile, i Saints hanno alzato bandiera bianca, e Arizona si trova ora con un – sorprendente – record positivo.
E poi c’è Chicago che passa a Carolina ingabbiando i Panthers (per il rb Matt Forte 168 yard e due gran bei touchdown). Meno a sorpresa, ma fino a un certo punto, per la vittoria dei Colts vicecampioni in carica a Kansas Chity: i Chiefs in casa si stanno rivelando un osso duro per tutti, ma alla fine Manning e soci hanno portato a casa il bottino.

Dicevamo delle squadre in crisi. La prima è senza ombra di dubbio San Francisco: i 49ers sono alla quinta sconfitta consecutiva, con tanto di ‘vaffa’ in diretta tv rivolto dal coach al qb Alex Smith, dopo l’ennesimo intercetto riportato in Td. E poi ci sono i Dallas Cowboys, l’eterna incompiuta, che proprio non riescono a trovare il bandolo della matassa. Con un secondario difensivo colabrodo la squadra della stella d’argento si fa sorprendere in casa dai Tennessee Titans per 27-34, con 3 intercetti per Tony Romo (ma anche 3 Td) che gelano il pubblico texano poco avvezzo a certi spettacoli casalinghi.

Infine è degna di restare, memorabile, negli anni a venire, l’impresa di Stefan Logan (nella foto), ricevitore dei Detroit Lions, impegnato nello special team contro i St Louis Rams nell’incontro stravinto (anche questo memorabile per una squadra perdente da tempo immemore come i leoncini) per 44-6. Kick off, Logan riceve all’interno della propria area di meta e parte a razzo. Supera in volo le prime venti yard, esce indenne da un doppio tentativo di placcaggio e trova il corridoio giusto in cui sguscia, ben protetto dai compagni, fino a ritrovarsi nella end zone avversaria, per un touch down su kick off retourn da 105 yard. E per i Detroit Lions è la prima vittoria stagionale.

 

MONDAY NIGHT AMARO PER FAVRE E I VIKINGS

Le partite di Nfl non vengono praticamente mai sospese o annullate per maltempo, ma questa volta il furibondo temporale che si è abbattuto lunedì sera su New York ha costretto quanto meno a far scattare il Monday Night tra Jets e Vikings con ben tre quarti d’ora di ritardo. Un brutto auspicio per i bianco-verdi di casa, che si trovavano di fronte il braccio armato di Brett Favre, proprio lui, l’ex dal dente avvelenato, soprattutto per il “giallo sexy” che lo ha coinvolto nelle ultime settimane, con quel pressing asfissiante sull’impiegata dei Jets nel 2008 che lo tiene a rischio sospensione per comportamento scorretto. Ma alla fine di una partita emozionante, soprattutto nella seconda metà, è stata la squadra della Grande Mela ad avere la meglio, per 29-20. E dire che per Favre poteva essere la grande serata: prima lancia il 500° touch down della propria carriera, quindi ha l’opportunità di dare la spallata decisiva, con i suoi vichinghi sotto di 2 (22-20), quando a 1’30” dal gong si fa intercettare da Dwight Lowery che fugge in end zone e presenta il conto. E la festa finale è tutta per i New York Jets che superano un ostacolo da brividi e ora conducono la Afc East con un record di 4-1.

 

LA QUINTA GIORNATA DI NFL

I risultati delle partite della quinta settimana di regular season Nfl: Washington Redskins - Green Bay Packers 16-13 (overtime); Cincinnati Bengals - Tampa Bay Buccaneers 21-24; Houston Texans - New York Giants 10-34; Baltimore Ravens - Denver Broncos 31-17; Carolina Panthers - Chicago Bears 6-23; Buffalo Bills - Jacksonville Jaguars 26-36; Cleveland Browns - Atlanta Falcons 10-20; Detroit Lions - St. Louis Rams 44-6; Indianapolis Colts - Kansas City Chiefs 19-9; Arizona Cardinals - New Orleans Saints 30-20; Oakland Raiders - San Diego Chargers 35-27; Dallas Cowboys - Tennessee Titans 27-34; San Francisco 49ers - Philadelphia Eagles 24-27.
Monday night: New York Jets - Minnesota Vikings 29-20.