Ottavi Champions League, sorteggi semi-benevoli per Milan, Roma e Inter
PDF Stampa
Venerdì 17 Dicembre 2010

Le avversarie più pericolose sono state evitate, ma anche così l’urna degli ottavi di finale di Champions League regala brividi alle squadre italiane. Però bisogna sapersi accontentare e guardare il bicchiere mezzo pieno: pescare Real Madrid o Barcellona, Chelsea o Manchester United subito dopo la prima fase avrebbe fatto dormire sonni decisamente meno tranquilli a Benitez, Allegri e Ranieri.
Ai campioni in carica dell’Inter, che si stanno preparando alla finalissima della Coppa Intercontinentale a Dubai, il sorteggio ha regalato la rivincita della finale dell’anno scorso, contro i tedeschi del Bayern. Al Milan toccherà invece il Tottenham, che con il fenomeno Gareth Bale ha già fatto vedere i sorci verdi ai cugini nerazzurri (tanto da vincere il girone). Alla Roma invece è capitato lo Shakhtar Donetsk di una vecchia conoscenza del calcio italiano, Mircea Lucescu.

 

QUI INTER. Da Abu Dhabi Massimo Moratti commenta così il sorteggio: “E’ interessante, per il Bayern ci sarà una sorta di senso di rivincita. Bisogna vedere in quali condizioni arriveranno a quell'appuntamento e in quali arriveremo noi alla ripresa della Champions, a livello sia psicologico che atletico. Abbiamo già affrontato tante volte il Bayern Monaco: è una sfida storica, ma è presto per giudicare”. Da rilevare che se l’Inter sta andando maluccio in classifica, il Bayern non va certo così meglio: sesto posto, 17 lunghezze da recuperare dalla capolista Borussia Dortmund, tanti infortuni pesanti a partire da quello del tulipano Robben.

 

QUI MILAN. Poche parole da parte di mister Alessandro Allegri, rilasciate ai microfoni di Milan Channel: “Il Tottenham è sicuramente un'ottima squadra, ma tra le possibili avversarie era una di quelle sulla carta meno ostiche”. Del resto – aggiunge lapalissiano Allegri – “tutte le qualificate agli ottavi sono comunque formazioni importanti”.

 

QUI ROMA. In Ucraina fa freddo, ma in primavera, quando la Roma farà visita alla città mineraria di Donetsk, il clima sarà un po’ meno rigido. E infatti Antonio Tempestilli , responsabile organizzativo dei giallorossi, si lascia andare ad un ampio sorriso davanti ai microfoni di Sky Sport, pur tirando il freno a mano: “Sottovalutare l'avversario, sarebbe un grosso errore, perché a questi livelli è impossibile trovare squadre non competitive agli ottavi. Poi Lucescu è un grande tecnico che conosce bene il calcio italiano e che ha sempre idee innovative”.
 

GLI ALTRI ACCOPPIAMENTI E LE DATE DEI MATCH
Se Bayern-Inter sarà la rivincita della finale scorsa, Barcellona-Arsenal sarà la riproposizione della finale 2006 (vinsero i blaugrana 2-1). Partita non troppo facile neanche per il Real Madrid di Mourinho, che affronterà i francesi del Lione, che lo scorso anno matarono i madrilisti. Gli altri accoppiamenti sono Manchester United – Marsiglia e Chelsea – Copenaghen. Le squadre qualificate al secondo posto (quindi tutte e tre le italiane) giocheranno la prima partita in casa: le gare di andata si svolgeranno il 15-16-22-23 febbraio, quelle di ritorno l'8-9-15-16 marzo. A iniziare sarà la Roma il 15 febbraio, poi il Milan il 16 e l'Inter il 23. Per i ritorni, l'8 la Roma giocherà in Ucraina, seguita il 9 dal Milan a Londra. Il 15 marzo sarà la volta dell'Inter a Monaco.