Basket, agli Europei Under 16 Gualtieri piega Malta sul fil di sirena
PDF Stampa
Mercoledì 13 Luglio 2011

 

SAN MARINO - Bellissima prima giornata degli Europei Under 16: nel pomeriggio vittoria di Andorra sul Galles (64-49); bei momenti regalati poi dalla cerimonia di inaugurazione e chiusura della serata con la vittoria a fil di sirena dei padroni di casa su Malta (75-74) con la tripla 'buzzer-beater' di Gualtieri.

 

GALLES – ANDORRA 49-64

Nella prima sfida, Andorra ha fatto vedere un bel basket, su entrambi i lati del campo, alternando gioco dentro e gioco fuori, pick-and-roll, canestri in velocità; il Galles si è affidato quasi sempre ad un quintetto piccolo e quindi al gioco in velocità con tiri nei primi dieci secondi di ogni azione, con poca precisione. Andorra ha avuto vita facile fino all'intervallo lungo 35-19), poi forse un calo fisico o l'idea di aver già chiuso i conti, ma il Galles si è rifatto sotto, sciupando in più occasioni la possibilità di tornare sotto la doppia cifra di svantaggio già nel terzo periodo, cosa poi riuscita nell'ultima fraziona con i canestri di Reade, Walsh e North, ma Andorra si è nuovamnte appoggiata all'incontenibile centro Bustamante (24 punti, 18 rimbalzi; bene anche il play Moliné, autore di 12 punti) per riallungare e aggiudicarsi la vittoria.

L'intervento delle autorità, lo spettacolo di Olnano, la sfilata delle squadre e l'inno di San Marino cantato da Tarita Baldacci hanno regalato momenti suggestivi alla bella cornice di pubblico presente e decretato ufficialmente l'inizio della manifestazione.

 

 

SAN MARINO – MALTA 75-74

Poi per i colori di casa è arrivata la ciliegina sulla torta, con l'emozionante vittoria in rimonta su Malta. I ragazzi di Liberti hanno iniziato bene, chiudendo avanti il primo quarto (19-14), ma alla ripresa delle operazioni la zona e i lunghi maltesi hanno bloccato i biancazzurri, sotto all'intervallo lungo 33-46. Nel terzo periodo Malta è andata avanti anche di 17 lunghezze, ma poi è venuto fuori il grande cuore sammarinese, trascinati dalla verve di Giannotti e dai canestri di Gualtieri, il parziale di 23-13 ha consentito di tornare in scia (56-59); negli ultimi dieci minuti grande battaglia e sfida punto a punto, il match sembrava prendere la strada di Malta grazie al lungo Falzon (27 punti e 23 rimbalzi; bene anche il velocista Cordina con 20 punti e 19 di Micallef), ma Biordi non è da meno (11+12), iniziative importanti da parte di tutti, palle recuperate e canestri pesanti, poi il sigillo da tre di Gualtieri sulla sirena per l'insperato 75-74 e il punto numero 35 di Julian (oltre a 13 rimbalzi).

www.fsp.sm